Dove mangiare

Casa Albero, un posto nel cuore

Vi capita mai di entrare in un posto nuovo e percepirne subito la famigliarità? Come quando metti una sciarpa nuova che non ti pizzica sotto al mento, o quando ti infili nel letto con le lenzuola pulite, fresche di bucato. Ecco bene, questa è la sensazione provata quando ho messo piede in Casa Albero-Cucina & Braceria.

 soffitto casa albero

Al civico 62 di via Pioppazze, Sarno c’è un casolare antico, del’800, con davanti uno spazio verde meraviglioso, che di certo sarà la gioia dei più piccoli durante la bella stagione. Purtroppo piove ma io non posso non notarlo e immagino già quando si potrà aver la possibilità di pranzare o cenare all’esterno, davvero una chicca.

casa albero braceria casa albero carne

Ma l’interno del locale non è per niente da meno e per una volta non mi dispiace affatto questa pioggia. Il caminetto acceso e scoppiettante, i toni caldi della iuta, del legno grezzo, delle spighe e dei tappi di sughero, le cassette di vino appese alle pareti mi danno il loro accogliente benvenuto.

pacchero ripieno 

Per me e la mia famiglia però è stato riservato un tavolo nella seconda sala: la volta affrescata e il pavimento, entrambi di fine 800, sono per me una grande e bellissima sorpresa.

Casa Albero è infatti è la rivalutazione di un antico casale che oggi propone, grazie alla passione di Antonio ai fuochi e di sua moglie Elvira instancabile braccio destro, cibo di grande qualità.

salumi misti casa albero 

Ci troviamo nell’Agro Sarnese, a pochi passi si coltiva uno dei prodotti più rappresentativi della Campania, il pomodoro San Marzano e in effetti si sente quanto la cucina qui abbracci con amore il territorio che la circonda. Via libera a prodotti tipici della zona e del presidio slow food e una selezione di carni bovine che invece provengono da tutto il mondo e una invidiabile carta dei vini che completa un quadro già ben strutturato. Alla carne è dedicato un piccolo tempio: un frigorifero a vista dove il cliente può scegliere il suo tipo di carne ideale, che dirà ad Antonio poi, quanto la vuole spessa la fetta e quanto o non quanto cotta.

 

In cucina c’è la Signora Wanda che si occupa degli antipasti e dei primi, che prepara con cura e dedizione, ottimi e indovinati gli abbinamenti tra le materie prime. Quello che mi propone Elvira è un qualcosa di speciale, poiché faccio fare a lei, mi dà prova di grande abilità nella scelta dei piatti proposti.

conchiglioni casa albero genovese

L’entrée che ci viene offerto è un gustoso pacchero fritto (Pastificio Vicedomini), croccante e asciutto, ripieno di  stracchino zucca e salsiccia, su salsa di pomodoro giallo Lucariello. Decisamente molto simpatico, l’ideale per stuzzicare l’appetito! Si parte in maniera decisa con una degustazione di salumi straordinari nella fattura e nel sapore e formaggi più o meno stagionati, accompagnati da cipolle caramellate e conserva di pere, si sciolgono in bocca e un piatto di acciughe del mare Cantarbico con burro Demisel della Lombardia leggermente  salato, una vera esplosione di gusto.  Si prosegue con una ottima frittatina di pasta e patate morbida e gustosa dalla cottura perfetta.

Io vorrei direttamente la carne, ma Elvira mi tenta, e ci metto davvero poco a cadere nella tentazione! Ci propone un assaggio di candele alla Genovese, stretta stretta come piace a me e come così dovrebbe essere sempre, e uno dei cavalli di battaglia di Wanda: conchiglione con pomodorino del Piennolo giallo con caciocavallo stagionato in grotta, davvero favoloso! Piccolo break il tempo necessario a fare due chiacchiere con Antonio, che è il fuochista di famiglia e mi racconta come con energia e costanza porta avanti assieme alla sua famiglia questo progetto nato 3 anni fa. Non è facile ma puntare sulla qualità delle materie prime sta dando ottimi frutti, perché la gente inizia a comprendere che i prodotti del territorio vengono scelti perché davvero eccellenti.

carne casa albero 

Il fiore all’occhiello di Casa Albero è decisamente questa brace enorme, che Antonio governa con tanta maestria.

Scelgo una bella fretta di Prussiana con cottura media e per i miei accompagnatori una bistecca da quasi un chilo e mezzo. La frollatura di questa carne è perfetta, morbida e succulenta, un piacere per gli occhi e per il palato. Ad accompagnare la carne le patate al forno al formaggio e noci, chips fresche e una insalata di scarola condita con olio e aglio caldo, uno dei contorni più buoni che abbia mai mangiato in vita mia!

 

Ancora un po’ di spazio? E voi, ditemi, avreste mai rinunciato ad un tortino al cioccolato bianco con cuore caldo su salsa d’arance, ad un una cheesecake ai frutti di bosco, ad un tiramisù, o a una tratelletta di biscotti al vermouth? Ecco, nemmeno io!

Io a Casa Albero ci tornerò, perché devo riassaporare quei piatti e ritrovare quel calore che solo la conduzione familiare sa dare.

Complimenti di cuore a Wanda, Elvira e ad Antonio a cui auguro le più grandi soddisfazioni perché oltre ad essere grandi professionisti sono anche delle splendide persone.

Andateli a trovare, vi aspettano in

VIA PIOPPAZZE 62
84087 Sarno
Highlights info row image
081 945560
…. e come sempre dite che vi mando io!

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Mini tart con ricotta zucchine e salame