Dove mangiare

Faraglioni in città, il lusso di essere semplici

Chi crede che un buon piatto sia frutto di grandi effetti speciali, di sofisticazioni, di preparazioni articolate, di colori e consistenze artefatte si sbaglia di grosso. A mio avviso la qualità, la bontà la grandezza di un piatto si misura in maniera proporzionalmente inversa alla quantità di ingredienti utilizzati. Quando tutti mirano a stupire, a fantasticare, ad abbinare ingredienti decisamente poco conosciuti e estrosi, c’è chi può concedersi il lusso di essere semplice. E con semplice intendo poco artefatto ma non assolutamente banale. Questo è ciò che ho potuto constatare al Ristorante Faraglioni in città, un nuovo locale nel cuore del salotto buono di Napoli, situato al numero 6 di Piazzetta Ascensione. Il menù è basato solo ed esclusivamente su prodotti freschi, se un giorno non c’è qualcosa al mercato non potrà essere proposto e questa è una filosofia che sposo in pieno.

faraglioni in città

Una location molto particolare che richiama i bar storici degli anni ’70. Verde scuro si alterna all’oro, il velluto liscio si sposa con una mise en place sobria ed elegante. I grandi finestroni a vetro chiudono al di fuori il via vai delle persone rendendo questo posto luminoso e accogliente. La musica, una chill out che si sente appena rende il tutto ancora più gradevole, il rumore e la confusione acustica non la tollero. Gian Giuliano Tortoriello il proprietario, ci accoglie assieme al suo collaboratore Ciro Olisterno in maniera gentile e premurosa e ci racconta di aver aperto il ristorante da pochi giorni ma che non è per nulla un improvvisato del settore. Alle spalle ha l’altro ristorante a Capri, ai Faraglioni per l’appunto. Mi lascio trasportare tranquillamente da ciò che lui ha da propormi, e grazie allo chef Vincenzo Morvillo ciò che gusto durante il pranzo è qualcosa di entusiasmante. Con me ci sono anche i bimbi e a detta loro anche le proposte adatte alla loro età (ravioli freschi e cotoletta di lombata di vitello xxl) sono state eccellenti.

Ecco i piatti proposti da Faraglioni in città:

Uova alla monachina, uno dei classici street food capresi, guscio croccante e ripieno cremoso per un risultato che conquista.

 

Crudo di pesce, tris di baccalà, mazzancolle e calamari, praticamente il mare nel piatto. Qualità eccellente, sapore eccezionale.

 

Carpaccio di gamberi e mozzarella, una abbinamento estroso tra mare e terra che fa centro al primo assaggio.

Carpaccio di orata, qui le zeste di limone esaltano il piatto conferendo freschezza al palato che col pesce non guasta mai. Eccellente.

Moscardini alla piastra, un grande classico. La cottura risulta perfetta e rende il mollusco appetibile e profumato.

Baccalà fritto in tempura con calamaretti su crema di lime e pepe rosa. Questo tra gli antipasti è quello che più mi ha colpita, il baccalà sapido al punto giusto si sposa benissimo con la tampura e la frittura leggera si sposa in maniera meravigliosa alla salsina di lime e pepe che merita un 10 con lode!

Linguine ai ricci, questo piatto ha raggiunto la mia personale scala sensoriale. Bello da vedere, profumo intenso, sapore deciso ma non prepotente, giusta sapidità, perfetto equilibrio è un primo che mi sento assolutamente di consigliare a chi andrà a far visita a Gian Giuliano e al suo staff.

linguine ai ricci

 

 

Il ristorante i Faraglioni in città vi aspetta per deliziarvi, prenotate prima di andare e come al solito dite che vi mando io!

Piazzetta ascensione 9
80121 Napoli
081 761 8803

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Omelette classica con prosciutto e formaggio