Dove mangiare/ Eventi

Salumeria Upnea, quel che non ti aspetti

salumeria upnea

Qualche giorno fa ho avuto l’occasione insieme ad altri amici e colleghi della stampa di assaggiare il nuovo menù della Salumeria Upnea. Ma partiamo con ordine.

La Salumeria Upnea non è per niente una salumeria e Upnea non deriva da un aggettivo.

Ecco quindi svelato il primo mistero: al numero 34 di via San Giovanni Maggiore Pignatelli a Napoli, non troverete un signore che vi proporrà un panino prosciutto e mozzarella, bensì al suo posto è ubicato all’interno di una cava di tufo un delizioso locale perfetto per passare piacevoli momenti gustando piatti decisamente insoliti ed eleganti. Luigi Crispino, uno dei soci titolari di questo ristorante mi spiega l’origine di questo nome, affermando che il termine salumeria è legato al ricordo dell’effettivo primo ristorante di tutti noi. Si andava lì quando si aveva fame da ragazzini e si sceglieva tra le tante offerte cosa mangiare.

Upnea (che deve essere pronunciata all’inglese “apnea”)  invece è un mix tra il termine Up e un omaggio alla nostra città, Neapolis, l’unione delle due parti ha inoltre l’intento di dare la sensazione di essere sospesi, col fiato tirato, in attesa di qualcosa che di certo arriverà. Essendo tutti figli della stessa sirena apprezzo tanto la volontà di restare legati al territorio che ci appartiene anche nella scelta del nome.

La Salumeria Upnea si trova come vi dicevo in una grotta di tufo che spesso si trovano in queste zone e grazie al suo colore caratteristico si sposa in maniera eccellente allo stile urban chic, al metallo, alle luci calde e soffuse emanate da lampadine sospese, alle decine di foto appese in maniera essenziale alle pareti, e ancor più si lega in maniera sobria e perfetta con la mise en place dei tavoli e alle divise del personale di sala di bretelle muniti. La nave prevede al timone oltre al già citato Crispino, il pastaio Luca Affatato (mani d’oro), il sommelier Gennaro Natale (che ci intratterrà raccontandoci le storie dei vino proposti) e la pasticcera Rachele Criscitiello. Dove mi porta? A precorrere un viaggio preciso e originale, all’insegna della ricercatezza abbinata a grandi classici. Ed infatti questa è la serata Rivoluzione e Tradizione! Rivoluzione come il polpo abbinato alla mozzarella di bufala, tradizione come il ciurillo imbottito. Rivoluzione come il ripieno di baccalà e dragoncello contenuto in tradizionali ravioli artigianali. A mio avviso vince il premio miglior piatto della serata il sorprendente tortellone ripieno di genovese, “a brodo” (quello della genovese). Da dieci e lode per consistenza e spessore della sfoglia, impastata anche con peperone crusco e per la sapidità del ripieno. Ma siccome questo è un posto per tutti, che tra l’altro può ospitare amici dalla colazione alla cena, via libera anche ai piatti vegani. Mea culpa per non essere riuscita ad assaggiare l’aglio confit presente nel piatto di tagliatelle con alga spirulina.

 

Il viaggio alla Salumeria Upnea non finisce qui.

Durante il ritorno incontro un mix di polpette, tra cui anche una vegana addicted, una super classica con ragù pappuliato ore e ore come faceva la nonna , ma la più sorprendente tra tutte è la simpatica Polpott, il perché è un mistero che dovete scoprire da soli, ma l’effetto WOW è garantito. L’ancoraggio è dolce e tranquillo grazie alla presenza a tavola di un dolce equilibrato e molto bello da vedere: madaleine agli agrumi del Vesuvio, croccante di pistacchio e gelatina di di lamponi. La serata molto piacevole è stata allietata anche dalla presenza di un’ottima carrellata di vini sempre strettamente legati al territorio campano, com’è a mio avviso giusto che sia.

Sfoglio il menù e mi accorgo che c’è una larga scelta di panini alcuni dei quali dagli ingredienti decisamente meritevoli, ed essendone io una fan accanita di certo ci tornerò in veste comune in un giorno qualunque e sarò ben curiosa di provarne almeno un paio!

Seguite la pagina fb per scoprire le novità e i nuovi piatti stagionali proposti.

http://www.salumeriaupnea.com/

Tutti i giorni
dalle  ore 10.00 – 00.00
Mercoledì
dalle ore 19.00 – 00.00 Via San Giovanni Maggiore Pignatelli, 34/35

+39 081 1936 4649

info@salumeriaupnea.com/it

Grazie a Rosaria Castaldo per l’impeccabile organizzazione della serata.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Torta di mais