Dove mangiare/ Eventi

Nella Stanza del Gusto una cena a quattro mani

Mettete una sera calda di Ottobre, mettete ora due chef d’eccezione che preparano una cena e metteteci anche una location decisamente glam nel cuore pulsante di una città in pieno fermento. Ecco è proprio quello che è successo Mercoledì 11 Ottobre presso La Stanza del Gusto di Napoli in via Costantinopoli al numero 100 dove lo chef Mario Avallone, napoletano purosangue e visionario,  ha incontrato lo chef pugliese di Evo, vincitore del programma 4 Ristoranti di Borghese, Gianvito Matarrese.

cena stanza del gusto  fagioli carbonara

Cosa nasce? Una serata magica, surreale e decisamente dal finale inaspettato. Si potrebbe pensare infatti che due personalità così spiccate tendano a sopraffarsi a vicenda, ma ciò che invece ci aspetta è un mix di sapori e profumi davvero ben intrecciato. Ci viene proposto un Sud sensuale e seducente, invitante e voluttuoso, di quelli che ti fanno godere prima con gli occhi e poi con gli altri sensi. Il primo piatto proposto del menù si chiama “abbracciami meglio”e consiste in una na mozzarella tonda con alghe, pomodori secchi, acciughe e basilico.

orecchiette xxl

Segue  lo “Spirito di mare” ( fritturine varie in farina di mais) e “Napolione” (che è da leggersi “all’inglese”, come Napoli1). Tocca poi alla Puglia stupire con la Cialledda con scagliozza, chutney di cipolla e pere e capicollo di Martina Franca per giungere al piatto cavallo di battaglia del Matarrese: orecchiette  xxl fatte di grano arso fatte rigorosamente a mano. Degusteremo inoltre  fagioli carbonara, carpaccio di ricciola, bombette pugliesi e per dessert tartare di mandarino con cioccolato 80% e una ricotta di bufala con crumble al caffè e salsa all’arancia. L’evento è stato organizzato da La Gargiulo srl sponsor dell’evento nonché leader del settore delle aspirazioni.

la stanza del gusto arredamento

Ad accompagnare la serata e per sodalizzare lo scambio culturale tra diverse regioni  c’è stata la partecipazione di due aziende vinicole: Ciu Ciu che dà vita ad un ottimo vino marchigiano e Luparello  azienda vinicola siciliana dei fratelli Walter e Massimiliano Bartolomei mentre il  Panificio D’auria ha offerto il suo pane cotto a legna. Grazie a Valentina Castellano che ha curato l’evento.

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Crema di cavolo viola, TABASCO® Chipotle e panna acida.