contorni/ Senza categoria

Melanzane sott’olio

melanzane sott'olio

Le melanzane sott’olio sono da sempre state un cavallo di battaglia della mia nonna paterna, Ida. Da sempre mi racconta vari aneddoti che mi vedono quattro, cinquenne, mentre con la sedia mi avvicino alla sua cucina, ci salgo su e dico “faccio io, faccio io”. Me lo ripete in continuazione, quanto sono cresciuta e quanto volevo cucinare con lei da piccola, e che le sembra ieri che volevo aiutarla. Oggi vista l’età è un po’ fuori forma ed è da un po’ di anni che non mi prepara un barattolo di melanzane sott’olio. In realtà di questi periodi ne faceva tantissime, regalando un barattolo a tutti i figli e a tutti i nipoti! E niente, ho deciso che oggi tocca a me, continuare la tradizione. Mi sono fatta raccontare la ricetta e ci ho provato! Devo dire che se chiudo gli occhi e immagino le sue, tra l’altro le più buone che io abbia mai mangiato, sono davvero stupita ed orgogliosa del risultato ottenuto!

Visto che lei è sempre stata molto generosa in tutto, vi regalo anche la sua ricetta.

melanzane sott'olio

melanzane sott’olio

Ecco la lista degli ingredienti e il procedimento per fare le melanzane sott’olio.

4 kili di melanzane

1 bottiglia di aceto di vino

1 bottiglia di olio di semi

aglio

origano

peperoncini

sale

barattoli da sterilizzare.

Per prima cosa si devono sbucciare completamente le melanzane che possibilmente devono essere le settembrine (quindi per questo si fanno in questo periodo). Fatto questo si tagliano a fette e si mettono in una vasca o in una bacinella grossa con acqua a sale e si lasciano, così in ammollo, con un peso che le schiacci verso il fondo per 3 ore. Fatto questo si scolano e si asciugano, possibilmente al sole, oppure strizzando le melanzane, poche alla volta con dei canovacci puliti. A questo punto si porta a bollore un pentolone con due litri di acqua e uno di aceto. Si immergono le melanzane dividendole in 4 gruppi, e si lasciano per 4/5 minuti. Si adagiano man mano in uno scolapasta e si ristrizzano (si può usare anche uno schiaccia patate).  A questo punto possono essere invasate nei barattoli sterilizzati, e si condiscono man mano con olio di semi, aglio, origano e peperoncino, per le quantità regolatevi da soli, in base a quanto vi piace il piccante.

Aggiungete le melanzane fino a riempire 3/4 del barattolo, poi raboccate con l’olio fino all’orlo e mettete il tappo senza chiudere. Devono riposare tre giorni e ogni tanto bisogna controllare se l’olio fosse insufficiente. Dopo ciò chiudere e conservare.

Sapete come si mangiano a casa mia e in molte case dei napoletani? I sabati invernali, con il pezzo di carne usato per il nrodo di carne, sfilacciato e messo nell’insalata condita con queste melanzane.

In questo periodo le melanzane si trovano al punto giusto, non sono amare e hanno pochi semi…vi consiglio di approfittare e magari potreste fare la parmigiana e le melanzane a barchetta

******

Se come me ti piace cucinare e vorresti anche tu aprire un blog, lasciami un messaggio, oppure metti un like alla mia pagina di fb  e segui anche il mio canale youtube dove troverai tantissimi tutorial…lasciami un like!

La mia assistenza è totalmente gratuita!

Se hai feed, commenti o suggerimenti lasciami un commento e grazie per aver visitato il blog Con un poco di zucchero di Francesca Pace….alla prossima!

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Torta di mais