Primi/ Senza categoria

Ravioli capresi

ravioli capresi

Questo week end sono stata guest dell’evento  “Di che pasta sei?” il fil rouge di queste due giornate piacentine era proprio la pasta ho deciso di proporre una pasta ripiena: i ravioli capresi. Si tratta di una pasta farcita davvero speciale perché risulta leggerissima seppur molto saporita. La storia culinaria campana non ha grandi tradizioni di pasta ripiena, poiché si prediligono cucine più semplici, tranne in alcuni casi eh…ma questi ravioli sono straordinari per la loro fattura e consistenza. Questo piatto è originario proprio dell’isola di Capri, poiché la sua particolarità sta nell’aggiunta di maggiorana fresca, e Capri essendo un giardino botanico a cielo aperto ha una ricca vegetazione di piante aromatiche. Come vi dicevo sono semplicissimi da fare, vi basti pensare che ho dovuto farne una sessantina in meno di un’ora durante lo show cooking live (un grazie al mio collega blogger Fabio Barbato personal chef per l’aiuto) e poi li ho fatti sotto l’occhio attento del mio capo e di Alessandra la nostra speciale collaboratrice!

Ma ora veniamo a noi! Segnate gli ingredienti e provate a farli perché sono buonissimi davvero!

Gli ingredienti per fare i ravioli capresi sono:

Per la sfoglia

500g farina 00

acqua (300 g)

sale

2 cucchiai di olio

Per il ripieno

300 g di provolone del monaco (o caciotta vaccina stagionata)

150 g di grana o parmigiano grattugiato

2 uova

maggiorana fresca

Per prima cosa prepariamo l’impasto, mettendo la farina a fontana e versando l’acqua calda salata bollente a filo al centro. Mescoliamo con una forchetta per non bruciarci poi quando sarà possibile continuiamo con le mani. Aggiungiamo l’olio e utilizziamo l’acqua necessaria per far diventare l’impasto liscio e omogeneo. A questo punto copriamo con una pellicola e mettiamo in frigo a riposare per trenta minuti circa. Nel frattempo possiamo preparare il ripieno grattugiando i formaggi e mischiandoli con le uova e la maggiorana. Una volta che ha preso corpo possiamo interrompere. A questo punto trascorsi trenta minuti e preparato il ripieno possiamo andare a stendere la pasta, a mio gusto non troppo sottile, deve sentirsi in bocca perché molto buona! Una volta stese le sfoglie farciamole con una noce di ripieno , bagniamo un po’ i bordi e chiudiamo con un altro lembo di sfoglia. Con uno stuzzicadenti bucherelliamo i ravioli in modo che in cottura non si aprano. Quindi quando l’acqua bolle possiamo calarli e cuocerli con il sale e un goccio di olio. Scoliamoli con una schiumarola e condiamoli con del sugo fatto con un pomodorini freschi e maggiorana e una nuova spolverata di grana.

ravioli capresi

Ravioli capresi

 

 

Belli buoni e saporitissimi, questi ravioli capresi vi faranno fare un figurone!

 

 

******

Se come me ti piace cucinare e vorresti anche tu aprire un blog, lasciami un messaggio, oppure metti un like alla mia pagina di fb  e segui anche il mio canale youtube dove troverai tantissimi tutorial…lasciami un like!

La mia assistenza è totalmente gratuita!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Penne norcine ai funghi